Porte antincendio a norma

Il vero obiettivo del sistema normativo sulle porte antincendio non deve essere solo il rispetto di una serie di adempimenti tecnici e burocratici, ma soprattutto che le porte installate impediscano effettivamente la propagazione dell’incendio.

Sono pertanto necessarie regole tecniche e procedure certe, che consentano ai produttori, ai laboratori di prova, agli installatori e ai preposti organi di controllo di operare con serietà e tranquillità.

Ovviamente in materia di sicurezza e prevenzioni incendi sono molteplici le leggi e le norme che disciplinano la materia.

Non sai a chi rivolgerti per la realizzazione di porte tagliafuoco con maniglione antipanico? Ti occorre una porta ignifuga con anta senza battuta inferiore?

Contattaci per richiedere un preventivo senza impegno.

Porte-antincendio-resistenti-al-fuoco
Porta-ignifuga-senza-battuta-inferiore
Scheda-tecnica-porte-antincendio
Produttori-porte-tagliafuoco

Quali caratteristiche deve possedere una porta per essere a norma?

Per essere a norma, le porte di sicurezza tagliafuoco non solo devono essere montate correttamente ma, come possiamo leggere sia nelle norme di sicurezza antincendio che in quelle di sicurezza dei luoghi di lavoro, al pari di tutti i presidi di sicurezza, le porte devono essere anche mantenute nelle condizioni di uso previste. Per fare questo non servono grandi sforzi, basta attenersi a poche regole per la loro ispezione periodica, che serve a verificare che funzionino bene ed a intervenire in caso esistano anomalie gravi:

  • La porta deve essere dotata di una targhetta che attesta il grado di resistenza ed altre informazioni. Senza entrare nel dettaglio di questa targhetta, dobbiamo verificare che sia apposta e che sia leggibile.
  • La porta non deve essere danneggiata o essere stata modificata. Se la porta ha elementi di vetro, ovviamente questi devono essere integri.
  • Le guarnizioni termoespandenti collocate in battuta al telaio o sul perimetro dell’anta devono essere presenti, integre, non devono mancare pezzi e se scollate sostituirle con nuove.
  • I dispositivi di autochiusura devono funzionare bene; non devono essere presenti oggetti che ostruiscono la chiusura o l’apertura della porta.
  • Le cerniere devono essere lubrificate.
  • Quando la porta è del tipo sempre aperto e chiudibile per intervento del sistema di rilevazione/allarme, il dispositivo di sblocco non deve essere danneggiato o manomesso.

 Contattaci per maggiori informazioni in merito alle nostre realizzazioni.

Con-maniglione-antipanico
Dispositivo-di-sblocco
Serie-di-adempimenti-burocratici
WhatsApp chat